CAMMINARSI DENTRO (63): Il dolore di mio padre

A causa di un controllo fatto due settimane fa alla vista, ho scoperto di avere la pressione alta ad un occhio. Mercoledì tornerò dall’Oculista per il controllo della pressione. Nel frattempo, ho chiesto al signor Google che cosa significhi pressione oculare: quali ne siano le cause. E’ venuto fuori il glaucoma. Preso da improvvisa ipocondria, mi sono messo a fantasticare su un ipotetico intervento chirurgico.
Mentre mi abituo all’idea, ripenso al momento in cui il Medico di famiglia si presentò una sera a casa di mio padre, si sedette accanto a lui, che sedeva ai bordi del letto con una gamba amputata a causa del suo diabete, e gli disse: “Caro Paolino, ho paura che dobbiamo tagliare anche l’altra!”   Mio padre non mostrò nessun segno di contrarietà né di disperazione. Lo guardò dolcemente negli occhi e gli rispose: “Se proprio bisogna farlo!”   Si affidò a lui e andò incontro al nuovo Calvario, che affrontò con la mitezza del suo cuore che ha segnato tutta la mia vita. Pensando a lui, mi domando cos’altro io possa fare, nell’eventualità che si debba procedere con un intervento chirurgico agli occhi, se non affidarmi ai Medici!

29 maggio 2008

Questa voce è stata pubblicata in Camminarsi dentro. Contrassegna il permalink.